Nella compilazione della dichiarazione dei redditi per gli investimenti esteri è necessario comunicare al Fisco la nazione nel quale è detenuto il proprio patrimonio investito (quadro RW) e la nazione dal quale si è ricevuto un provento (quadro RM)

Moneyviz sta progressivamente aumentando la copertura automatica associando codici esteri direttamente ai conti utilizzati ma non è sempre possibile.

Ad esempio Interactive Brokers a causa della migrazione dovuta alla Brexit ha “appoggiato” i suoi clienti in varie nazioni (Ungheria, Lussemburgo, Polonia, etc) e Moneyviz non è ancora in grado di riconoscere in automatico questa informazione per quanto riguarda il quadro RW.

La compilazione del codice estero è però estremamente semplice.

L’Agenzia delle Entrate fornisce un elenco esaustivo dei codici esteri da utilizzare.

In che modo compilare il codice nazione del mio quadro RW?

In alcuni casi puoi fare affidamento sui report forniti dall’intermediario (come nel caso di Interactive Brokers) in altri casi quando questo dato non è presente puoi verificare la nazione presso cui i fondi sono detenuti dall’intermediario. In caso di dubbi ti consigliamo di contattare il supporto tecnico di Moneyviz o direttamente dell’intermediario.

Quali sono i codici nazioni più comuni per gli intermediari trading?

Questa è una tabella non esaustiva dei codici nazioni più comuni per gli intermediari trading gestiti da Moneyviz:

BULGARIA 012
CIPRO 101
INGHILTERRA 031
IRLANDA 040
LUSSEMBURGO 092
POLONIA 054
UNGHERIA 077

Puoi comunque consultare  la lista completa dei codici esteri da utilizzare.

 

 

Categorie: tasse